13. Ci Vediamo in tribunale

Compongo il numero di telefono e dall’altra parte una voce squillante mi annuncia che sono in linea con lo STUDIO LEGALE WC & PARTNERS e mi ripete una formula in uso alle centraliniste di certe compagnie di servizi:
 – Come posso esserle utile?
A questo punto mi scapperebbe di segnalare un guasto sulla mia linea telefonica ma, per fortuna, il mio telefono funziona e riesco a tenere a freno la mia linguaccia inopportuna e irriverente.
La segretaria mi mette in linea col titolare dell’esercizio al quale mi presento:

Collega Capacchione, sono l’avvocato Majakovskij, la chiamo per conto della dottoressa V. che ha ricevuto un suo atto di citazione…
– Allora mio giovane Collega Maiacoso…
Majakowskij, prego.
Dottoressa V… Dottoressa V… Dottoressa V… Questo nome non mi dice niente.
Si mette la cornetta al petto, come se servisse a non farmi sentire,  e con voce da trombone fa rintronare per le stanze del suo studio il nome della segretaria la quale si precipita, apre la porta ed esclama:
Come posso esserle utile?

Dopo che la segretaria gli ha portato il fascicolo il trombone…, cioè il Capacchione, si ricorda la faccenda:
Collega Mariarosa…
Majakovskij!
 Sì, questo è il caso del surdo tornato a sentere (beato a isso!).
Esattamente, il surdo GUARITO dalla mia assistita, una valente otorino.
E che c’entra il MOTORINO?
Motorino? OTORINO! OTORINO!
– Ah, otorino, tu hai detto motorino… Dunque, questa la possiamo definire…
– Sono d’accordo, mettiamoci una pietra sopra e facciamo finta che abbiamo scherzato…
– SCLERATO…? Io non ti consento! Bada bene a quel che dici! Io ti deferisco all’ordine!
 – Scherzato, ho detto SCHERZATO, non SCLERATO!
– Tu hai detto…. Lasciamo stare! La dottoressa deve risarcire il mio cliente che a causa sua ha subito danni gravissimi che devono essere risarciti, è chiaro?
Danni gravissimi? Ma se era sordo ed è stato guarito? Quali danni si subiscono da una guarigione?
– Si è separato dalla moglie! Erano sposati da trent’anni e fin in quando non ci sentiva erano sempre andati d’accordo.
– Non mi pare una causa efficiente.
DEFICIENTE sarai tu, screanzato che non sei altro!!!
EFFICIENTE, aggio ditto EFFICIENTE… non DEFICIENTE.
Fatte cura’ pure tu dalla dottoressa V. che altrimenti ce scappa ‘o muorto!!

L’ultima frase, che pur nel contesto ci stava a proposito, non la pronuncio e, prendendo atto dell’insormontabile problema acustico, opto per una formula classica di chiusura:
Ci vediamo in TRIBUNALE.
Vottati tu dinto ‘O RINALE!

Pubblicato da 50 copechi

Le memorie e le riflessioni di chi si appassiona ancora a guardare il mondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: